Condividi

Essere multitasking non sempre è un pregio. La vita frenetica di oggi, mille cose tutte insieme, è uno stress forse troppo grande per il nostro cervello. Meglio prenderla con calma.

Secondo uno studio condotto dall’Università di Los Angeles, le attività in multitasking, ovvero eseguite contemporaneamente, riducono la materia grigia del cervello e abbassano il livello di creatività, danneggiando la memoria a lungo termine fino anche al quoziente intellettivo.

La causa di questo fenomeno risiede nel fatto che impegnare il cervello su più fronti simultaneamente compromette la memoria.

multitasking

Lo studio è stato pubblicato sulla rivista scientifica Psychological Science e ha coinvolto quasi 200 studenti dell’Ucla (Università della California – Los Angeles).

Agli studenti è stato chiesto di ricordare il maggior numero possibile di parole apparse su uno schermo: 120 parole divise in 6 gruppi. Ogni parola restava sullo schermo per tre secondi ed era abbinata a un numero tra 1 e 10, ovvero il valore relativo al punteggio che la parola ricordata avrebbe fatto totalizzare.

Alcuni studenti si sono concentrati solo su questa attività. Altri nel frattempo avevano la musica in sottofondo, altri ancora avevano il compito di premere un tasto dopo una sequenza di tre numeri dispari.

Non c’è bisogno di dirlo: gli studenti del primo gruppo hanno ottenuti punteggi superiori, ricordando in media 8 parole su 20, contro – ultimi della competizione – gli studenti del terzo gruppo che ricordavano 5 parole su 20.

Il multitasking non ha però influito sulla scelta delle parole da memorizzare: tutti i gruppi infatti ricordavano le parole associate al punteggio più alto.

L’autrice dello studio, Catherine Middlebrooks, ha dichiarato:

Quando la nostra attenzione viene divisa non ricordiamo tutto alla perfezione, ma siamo ancora capaci di focalizzarci su ciò che riteniamo importante. Una capacità che è forse un adattamento a un mondo in cui le interruzioni della concentrazione sono sempre di più, basti pensare alle continue notifiche di messaggi sullo smartphone. Tuttavia, se dobbiamo studiare qualcosa di nuovo o applicarci a un compito complesso, meglio evitare distrazioni: memorizzeremo di più”.

Multitasking e distrazioni, a questo punto, sono nemici dichiarati del nostro cervello. Fare una cosa alla volta, con calma, aiuta la concentrazione e giova alla lunga sul nostro benessere mentale.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO