Condividi

La memoria fotografica o eidetica ci permette di ricordare immagini, nomi, parole e numeri con estrema precisione.

Purtroppo, a causa delle sue caratteristiche, non è facile per nessuno “possederne” una!

Infatti, per avere una buona memoria fotografica è necessario che il nostro cervello sia dotato di un’elevata “neuroplasticità”, ovvero la sua capacità di riordinarsi nel tempo rompendo e formando continuamente nuove connessioni. E quando ciò non succede, si fa fatica anche a ricordare cosa si è mangiato a pranzo il giorno prima!

Tuttavia, anche se è quasi impossibile ottenere una memoria fotografica solo con qualche consiglio, si possono adottare alcuni suggerimenti per migliorare significativamente la capacità di ricordare informazioni. Vediamo come fare.

Memoria Fotografica

Stili ed Abitudini

È stato documentato che le persone che soffrono o hanno sofferto di depressione, hanno significative difficoltà di memoria e di concentrazione. Patologie come la depressione ma anche l’ansia, la rabbia e altre condizioni che provocano stress, aumentano i livelli di cortisolo nel cervello a discapito delle cellule dell’ippocampo (la parte del cervello adibita alla memoria), che vengono “danneggiate” inesorabilmente!

Se è vero che ogni caso di depressione è diverso dall’altro, per alcune persone potrebbe essere necessario assumere farmaci del tipo SSRI (selective serotonin reuptake inhibitors) o inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina, per recuperare le normali funzioni celebrali.

Tuttavia, in generale, esistono molti altri modi per guarire o almeno alleviare l’ansia e lo stress. Uno dei modi migliori è sicuramente quello di fare spesso ciò che si ama, soprattutto se si tratta di attività da svolgere all’aperto. In alternativa, hanno dato ottimi risultati anche quelle attività che promuovono la consapevolezza di sé stessi, come la meditazione, lo yoga e il tai chi. Un altro modo per alleviare l’ansia e la depressione è quello di socializzare più spesso. Cercate di più i vostri amici, i parenti e le persone care, ed evitate di passare troppo tempo da soli assorti nei vostri pensieri!

Un altro modo per liberare la mente dallo stress è quello di tenerla “attiva”. Questo perché il nostro cervello lavora in modo simile ai muscoli del corpo: più lo terrete in allenamento, migliori saranno le sue prestazioni. Purtroppo, è anche vero che molte persone sono così prese dalla loro routine quotidiana che spesso non hanno il tempo o la voglia di fare qualcosa in questo senso. Per cercare di ovviare a questa situazione, cercate di inserire alcune delle seguenti attività per stimolare il cervello:

  • fare dei cruciverba;
  • leggere un libro (abbastanza impegnativo, mai uno del genere “fantasy”);
  • leggere i quotidiani;
  • giocare a giochi da tavolo istruttivi;
  • imparare una lingua straniera o a suonare uno strumento.

Ma anche una regolare attività fisica ha la sua importanza. Essa infatti migliorerà il flusso sanguigno in ogni parte del corpo, compreso il cervello! Questo può aiutare sicuramente a far arrivare più ossigeno e nutrienti essenziali alla mente e quindi farlo funzionare meglio. Provate a svolgere almeno 30 minuti di attività aerobica al giorno per 4-5 giorni a settimana.

È importante dividere l’esercizio in tutta la settimana, così da aumentare regolarmente il flusso sanguigno al cervello. Anche se non avete il tempo necessario per allenarvi in modo regolare, provate almeno a fare una passeggiata veloce al giorno (10 minuti possono bastare). Se abitate in un condominio, preferite sempre le scale all’ascensore. Infine, cercate di limitare l’assunzione di alcolici. Questo perché bere troppo può portare al blocco di alcuni ricettori chiave del cervello che sono utilizzati per la memoria e può provocare il rilascio di uno steroide che interferisce con l’apprendimento e la memoria!

Tecniche di Memoria Fotografica

Personalmente, conosco molte persone che hanno una memoria da elefante… ma che dimenticano le cose perché delle distrazioni impediscono loro di apprendere in modo efficace le informazioni. Quindi, se possibile, cercate di non svolgere più attività contemporaneamente e concentratevi su una sola.

Anche se si può essere tentati dal compiere più azioni alla volta per risparmiare tempo, le probabilità di ricordare ciò su cui ci stiamo focalizzando aumenteranno in maniera esponenziale. Senza contare che risparmieremo del tempo prezioso nel lungo periodo.

Altre persone invece (capita spesso anche a me!), fanno fatica a ricordare i nomi delle persone che hanno appena incontrato, anche 10 secondi dopo! Questo succede probabilmente perché ci concentriamo troppo su noi stessi (sul nostro aspetto, sulle nostre maniere o sulla bellezza della ragazza di fronte!) che il nostro cervello non assimila tale informazione. E questo può rappresentare un problema soprattutto se si viene presentati a diverse persone alla volta.

Comunque, un modo per ovviare al problema esiste: bisogna semplicemente ripetere il nome della persona subito dopo averla incontrata! Ad esempio, “Piacere di conoscerti/la, [nome persona]“. Se non avete sentito bene il nome o non avete idea di come si pronunci, chiedete di ripetervelo… così da evitare situazioni imbarazzanti in seguito.

Un’altra strategia utile per la memoria è il cosiddetto “chunking“, un termine che in psicologia indica una tecnica di memorizzazione che consiste nell’aggregare numeri, parole o oggetti insieme in un elenco per ricordarli meglio.

Ad esempio, se state cercando di ricordare ciò che avete inserito nella lista della spesa, provate ad aggregarli insieme… in categorie diverse, come frutta, verdura, surgelati, condimenti, carni, ecc. In alternativa, dividete la lista della spesa in potenziali pasti; ad esempio, potreste raggruppare lattuga, pomodori, cetrioli, formaggio e aceto in una categoria definita chiamata “ingredienti per l’insalata”.

Potete fare lo stesso dividendo serie di numeri in sezioni più piccole: questa operazione vi può essere utile ad esempio per ricordare il numero di carta di credito o un numero telefonico. Ad esempio, invece di provare a ricordare la sequenza seguente: 44832634, potresti spezzarla in 44-832-634. Ricordare questi numeri sarà molto più facile se li dividerete in sezioni più piccole.

Per approfondire

Il segreto di una memoria prodigiosa. Tecniche di memorizzazione rapida

Tecniche di Memorizzazione Veloce

Tecniche di memoria e lettura veloce

fonte: www.lezioneonline.com/avere-una-memoria-fotografica

 

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO