Condividi

Quante volte rincorriamo i nostri bambini, ad esempio nei ristoranti, per evitare certe figure? Quante volte togliamo macchie di sugo dai vestiti dei nostri piccoli?

Per evitare certe imbarazzanti situazioni, bisogna seguire delle piccole regole mentre siamo a tavola.

Secondo lo psicoantropologo Massimo Cicogna che ha condotto uno studio dedicato all’argomento, i bambini italiani risultano essere tra i più maleducati d’Europa. Questo allarme deve metterci in guardia perché la maleducazione non è altro che il sintomo di un disagio: è la conseguenza dell’incapacità di gestire i conflitti e di esternare le proprie emozioni.

tavola

A tavola, è sempre bene essere cordiali anche se si è in un ambiente confidenziale. Il nostro comportamento di genitori, sarà quello dei nostri figli. Come agire quindi?

Prima di tutto le parole hanno sempre un peso: in questo caso, ripetere costantemente parole come “grazie”, “per favore” o “gentilmente”, sarà fondamentale per insegnare al meglio il buon comportamento a tavola.

È bene insegnare (sin da piccoli) ai bambini il corretto uso delle posate: come prenderle per non sporcarsi, non immergerle nel piatto, non buttarle a terra ecc. Una terza piccola regola riguarda l’inizio della consumazione del pasto. Quando si pranza e si cena, è bene iniziare a mangiare tutti insieme. Un altro comportamento da evitare in famiglia o in altri contesti è l’isolamento.

Isolarsi usando accessori come cellulari, videogames, mp4, ecc… è considerato davvero da maleducati; questo ultimo argomento ci tocca un  po’ tutti, poiché con il progresso della tecnologia l’uomo tende a rinchiudersi sempre più in un mondo virtuale.

Una cosa molto importante da ricordare è che bisogna essere costanti in questi insegnamenti. Se seguiamo queste regole per un mese e poi ci lasciamo andare, gli insegnamenti di quel mese verranno cancellati in un battibaleno. Il genitore, quindi, deve fare del suo meglio per essere lui stesso il modello ideale del figlio.

I bambini sono delle spugne, assimilano tutto molto in fretta! Quindi, con pazienza e costanza, noi genitori riusciremo a trasmettere ai nostri figli tutte le buone qualità che un adulto dovrebbe avere oggigiorno.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO