Condividi

Con la legge 107/2015 era stata introdotta la carta docente che prevedeva un bonus di 500 euro, confermata anche per il 2019. Le modalità di utilizzo e assegnazione della carta elettronica sono disciplinate dall’art. 3 del DPCM/2016.

nuova carta del docente 2019

La carta continua ad essere assegnata solo al personale docente di ruolo della scuola statale di ogni ordine e grado e può essere utilizzata come da elenco previsto nel DPCM, di beni e servizi che si possono acquistare attraverso i buoni spesa nella sezione dedicata nel sito web http://cartadeldocente.istruzione.it, che sarà attivo dal 4 gennaio 2019.

Dal 1° gennaio 2019 invece, l’ammontare complessivo del portafoglio potrà essere max di 1.000 euro (500 per l’anno 2017/18 e 500 per il 2018/19). Le somme dell’anno 2017/2018 dovranno essere spese entro il 31 agosto 2019. Il controllo delle spese è automatico da parte del gestore, le eventuali spese non accettate saranno decurtate dal prossimo importo.

Numerose le offerte per i docenti che si trovano sul sito:

– libri e testi, anche in formato digitale, pubblicazioni e riviste comunque utili all’aggiornamento professionale;

– iscrizione a corsi per attività di aggiornamento e di qualificazione delle competenze professionali, svolti da enti accreditati presso il Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca;

– hardware e software;

– iscrizione a corsi di laurea, di laurea magistrale,specialistica o a ciclo unico, inerenti al profilo professionale, ovvero a corsi post laurea o a master universitari inerenti al profilo professionale;

– titoli di accesso per rappresentazioni teatrali e cinematografiche;
titoli per l’ingresso a musei, mostre ed eventi culturali e spettacoli dal vivo;

– iniziative coerenti con le attività individuate nell’ambito del piano triennale dell’offerta formativa delle scuole e del Piano nazionale di formazione, di cui articolo 1, comma 124, della legge n. 107 del 2015.