Condividi

Siamo in piena Allerta Maltempo. D’altronde, è inverno e i piccoli scampoli di primavera precoce non sono stati che una mera illusione. Tornato il freddo, si stanno innevando le cime – era anche ora, per la stagione sciistica – ma se in città si combinano pioggia e vento forte, è bene tener presenti alcune precauzioni.

La Protezione Civile ha acceso i riflettori soprattutto su Campania, Sicilia e Puglia. Già da qualche ora, fra freddo pungente, piogge e forti raffiche di vento, la situazione climatica è precitata, ma gli esperti consigliano cautela perché si vedranno dei peggioramenti nelle prossime ore. Proprio per questo, alcune amministrazioni comunali delle zone interessate hanno diramato comunicati di chiusura delle scuole per domattina. Il provvedimento è messo in atto per l’incolumità degli studenti e per decongestionare il traffico proprio nelle ore di punta che coincidono appunto con l’ingresso e l’uscita da scuola.

Il primo comune a chiudere le scuole per domani, giovedì 6 febbraio, è stato quello di Napoli, ma nelle regioni meridionali l’elenco sta via via crescendo.

In Sicilia, a Ragusa – dopo giornate pienamente primaverili – stamattina ha nevicato. Così come nell’ennese, a Nicosia. Tant’è che il Sindaco ha già da subito informato la cittadinanza della chiusura delle scuole di ogni ordine e grado.

Numerose scuole della Campania e della Puglia, vista la previsione di peggioramento, rimarranno chiuse domattina.

Si consiglia di consultare il sito del proprio comune o la pagina social ufficiale dello stesso per verificare se le scuole saranno chiuse: le notizie sono in continuo aggiornamento, quindi i sindaci stanno a mano a mano comunicando la decisione presa. Se la conseguenza è la chiusura delle scuole, una raccomandazione implicita è valida per tutti: limitare al massimo gli spostamenti se non necessari.