Assumere Insegnanti Tramite Concorso è un Modello Superato, il Reclutamento Deve Essere di Libera Scelta delle Scuole

“Ultimo banco, perché insegnanti e studenti possono salvare l’Italia” è l’ultimo libro del giornalista Giovanni Floris.

libera scelta floris

Si presenta come un reportage sulla scuola e nasce proprio da esperienze dirette provenienti da diverse scuola di tutta Italia, da racconti di docenti e presidi e da incontri con studenti. L’autore ha presentato il suo libro a Donna Moderna trattando la scuola a 360°: dalla sua svalutazione, al sistema di reclutamento sbagliato degli insegnanti, passando per temi caldi come l’alternanza scuola-lavoro e i fenomeni di bullismo e cyberbullismo, per arrivare al burnout ovvero allo svilimento di cui soffrono molti insegnanti spesso sottopagati.

Queste alcune delle parole di Floris al settimanale: “La scuola è importante per i cittadini, tutti i cittadini: se si toglie valore a questa istituzione e al docente, si rinuncia ad avere persone che hanno più strumenti per capire il mondo intorno a sé. Si vive male, si vota male e, se si è un politico, si guida male un Paese”.

E sul sistema di reclutamento dei docenti dice: “In Finlandia, Svezia, Norvegia, Regno Unito, Paesi Bassi, Polonia, Repubbliche baltiche e gran parte dell’Europa dell’Est le assunzioni sono libere. Il sistema è quasi aziendale: sono le scuole a bandire i posti di lavoro”.

In Italia “si ottiene la cattedra per concorso pubblico (oceanico e difficilissimo) e così si entra in graduatoria, dopodiché, a seconda della tua posizione (quindi anche di quanto sei stato bravo al concorso, attenzione: anche) aspetti che si liberi il posto che ti porterà all’assunzione (…), se la scuola invecchia non è perché i giovani non vogliono fare i professori”.

Diventa un autore di MenteDidattica e pubblica i tuoi articoli!

Gli insegnanti che inviano la propria richiesta, una volta accettati, potranno pubblicare articoli su tematiche scolastiche preferite.

Un commento su “Assumere Insegnanti Tramite Concorso è un Modello Superato, il Reclutamento Deve Essere di Libera Scelta delle Scuole”

  1. Mio Caro Floris sbagli di grosso, perché la professionalità la devi individuare con delle prove , togliendo i concorsi torniamo indietro di 30 anni , cito alcune leggi che permettevano ai supplenti di passare di ruolo , la più fresca “la buona scuola” che di buono ha ben Poco.Non vado oltre perché entriamo in un campo minato , che non risolve il ministro leghista.
    Prof. D. Manti

    Rispondi

Lascia un commento