Categorie
Attualità

Bimbo Bullizzato Perché Affetto da Nanismo: Squadra di Rugby Lo Fa Scendere in Campo Insieme a Loro



Ha fatto il giro del mondo il video del bambino affetto da nanismo in cui si disperava per aver ricevuto del bullismo, un video che ha sensibilizzato e straziato il cuore a quanti lo hanno visto. Le immagini sono state volontariamente divulgate dalla mamma per dire “no al bullismo” e a quanto pare ha avuto un largo riscontro, si tratta di un bambino australiano Quaden Bayles, nove anni vittima della brutta vicenda che, però ha avuto un risvolto positivo, la sua squadra del cuore gli ha fatto un regalo, è stato invitato a scendere in campo con i campioni.

Qualche giorno prima il piccolo era stato violentemente bullizzato a causa del suo nanismo, la madre aveva pubblicato il video in cui il bambino pronunciava strazianti parole: “Voglio uccidermi, voglio morire proprio ora!” un’esperienza che ha provocato in Quaden effetti devastanti ragion per cui diverse volte ha tentato il suicidio, nessuno è rimasto indifferente a tanto dolore, tanti i messaggi di vicinanza ed affetto da parte del popolo del web, in particolare la squadra di rugby che pubblicamente ha chiesto al bimbo di scendere in campo con i giocatori per la prossima partita.

Un sogno che si realizza per il piccolo, in quanto si tratta della sua squadra del cuore, così in questi giorni è sceso in campo mano nella mano con i giocatori del team tenendo la palla in mano. Il bimbo si dice emozionato, dichiarando di aver vissuto il giorno più bello della sua vita. Ci si augura che questa storia possa essere di esempio, ogni bimbo deve vivere la propria infanzia serenamente, così come si spera che accadrà presto al piccolo Quaden.


Lascia un commento