Condividi

Anche Carlo Verdone supporta la Settimana Italiana dell’Insegnante, l’iniziativa lanciata da Your Edu Action e MasterProf, cioè gli studenti della 4°A dell’Istituto “Galilei-Costa” di Lecce, giunta alla seconda edizione che si terrà dal 2 all’8 Maggio 2016. L’intento è quello di dedicare alcuni minuti della giornata, durante la Settimana, per ringraziare i propri insegnanti, anche a distanza di anni o decenni, usando l’hashtag #RingraziaUnDocente.

 

carlo verdone

 

Lo scorso anno avevano già supportato l’iniziativa altri VIP, come Alessandro D’Avenia, Franco Di Mare, Paolo Crepet e Beppe Severgnini, mentre per quest’ultima edizione già l’attore Pintus aveva fornito il suo contributo.

 

Carlo Verdone, figlio di insegnanti, si era già esposto in favore degli insegnanti durante il suo 65º compleanno, in cui aveva denunciato una mancanza di gratificazione all’intera categoria, tanto bella quanto faticosa e delicata, che pone il proprio obiettivo alla formazione di quei ragazzi che dovranno affrontare la vita. E non è solo un discorso di gratificazione, in quanto anche gli stipendi, sempre secondo il famoso attore e regista romano, non sono assolutamente in linea con la grande responsabilità che la professione richiede, anzi li considera una vera e propria mortificazione.

 

Una scuola che non mortifichi gli insegnanti, che garantisca edifici più efficienti e sicuri. Se le aule sono fatiscenti gli alunni le renderanno ancora più disastrate. Quindi aule organizzate e maggior cura per il resto porterà l’alunno ad avere più rispetto per i luoghi di apprendimento” – questo il sogno di Carlo  Verdone.

 

In più, confessa anche di aver scherzosamente preso di mira alcuni dei suoi ex insegnanti, durante le prime interpretazioni teatrali, in quanto riusciva a cogliere in loro alcuni dettagli che lo ispiravano molto e che quindi gli permettevano delle imitazioni perfette, che successivamente lo avranno fatto diventare quello che è.

 

Insegnare è importante, ma spesso non adeguatamente riconosciuto dalla società. Per chi lavora nella Scuola, lasciare un buon ricordo è la cosa che conta più di tutte. Non perdere l’occasione di ringraziare il tuo insegnante. Puoi farlo dal 2 all’8 Maggio 2016 usando l’hashtag #RingraziaUnDocente.