Condividi

Dopo i casi dei due professori, del ragazzo e della famiglia che hanno abbandonato la quarantena per tornare nel loro Paese d’origine, le Regioni del Sud Italia stanno introducendo nuove disposizioni. Tra queste, la Puglia ha proposto l’introduzione di un questionario da compilare con le persone che provengono dal nord Italia. Questo perché molti pugliesi stanno già pensando di scampare al presunto contagio da Coronavirus con il rientro

La task force guidata dal presidente Michele Emiliano e coordinata da Vito Montanaro, direttore dall’area salute, ha avanzato un’importante proposta. Qualunque cittadino sia arrivato dal Nord Italia dovrà segnalare la sua presenza al medico di base. In aggiunta, si sta pensando di proporre anche la compilazione di un questionario, qualora ci fossero delle situazioni un po’ sospette. La decisione potrebbe essere presa già nel corso delle prossime ore, dato che molti studenti fuorisede, a causa dell’interruzione delle attività didattiche, stanno facendo rientro a casa.

coronavirus questionario puglia

Tuttavia, la task force ha anche pensato di predisporre dei reparti rivolti esclusivamente ai contagi da coronavirus all’interno dell’Unità di Malattie Infettive. Tale soluzione si rivelerà necessaria soprattutto nel caso in cui il contagio dovesse peggiorare e vi fosse la necessità di offrire un’adeguata assistenza ai turisti in arrivo in Puglia.

Nelle ultime ore, la Regione si è occupata di diffondere un importante appello. In effetti, ha chiesto, a tutti i cittadini che pensano di avere qualche sintomo legato al virus di Wuhan, di evitare di recarsi direttamente al Pronto Soccorso o comunque all’Ospedale più vicino. In caso di sospetto, è bene chiamare il 118 oppure il numero di emergenza nazionale 1500. Solo in questo modo, sarà possibile evitare ulteriori contagi. Ciononostante, si ritiene che, a breve, verrà emanata un’ordinanza integrativa rispetto a quelle fornite a livello nazionale.