Condividi

A Roma, Gianluca Romagnoli, un uomo di 43 anni, è stato ucciso dal suo cane mentre erano di ritorno dalla consueta passeggiata al parco, il 22 marzo scorso. E’ stata la moglie Isabella a trovarlo, dopo essere uscita a cercarlo, non vedendolo tornare nella loro casa di Osteria dell’Osa.

Gianluca Romagnoli

Gianluca Romagnoli era a terra ricoperto di sangue, con addosso i morsi del loro pastore corso ed intorno le tracce della colluttazione tra i due. Il cane era nelle vicinanze. La donna lo ha riportato nel loro giardino e lo ha legato in attesa dei soccorsi, riportando anche lei un morso ad un braccio.

I sanitari del 118, giunti sul luogo, non hanno potuto fare altro che costatare il decesso di Gianluca, provocato da un profondo morso all’aorta. Il cane è stato portato al canile della Muratella, non si sa se verrà abbattuto.

Su Facebook in tanti hanno voluto salutare Gianluca, che lascia due bambini. Un’amica scrive: “Ci siamo conosciuti proprio grazie al tuo cane che giocava con il mio… sei sempre stato disponibile ed educato e ancora non ci credo che proprio a causa sua sei venuto a mancare“, mentre un altro amico commenta: “Non ho parole… Ti porterò sempre nel mio cuore: solare, intelligente, pieno di energia e sempre con la battuta pronta… mancherai“.