Condividi

Sicuramene una giornata da dimenticare per un piccolo di 3 anni e la sua famiglia. A volte succedono cose che ti fanno prendere un enorme spavento ma che, alla fine, fortunatamente si risolvono.

Il piccolo, della provincia di Arezzo, è rimasto chiuso in un pullman, completamente da solo, per circa 6 ore. Il suddetto pullman, che l’avrebbe dovuto portare alla sua scuola, invece è stato parcheggiato. Il piccolo è stato dimenticato dai responsabili.

Dramma ad Arezzo

L’allarme è scattato nel momento in cui la mamma si è recata a scuola per prendere il figlio. Ovviamente lo spavento è stato tantissimo nel momento in cui il bimbo non è stato trovato nell’istituto.

I carabinieri, allertati, sono subito intervenuti. Il piccolo è stato trovato poco dopo all’interno del pullman, legato con la cintura di sicurezza e in lacrime. Il bambino è stato portato in ospedale per accertamenti ma, fortunatamente, sta bene. Ha subìto solo un grande spavento.

Il vero problema ora lo affronteranno Autolinee Toscane. Infatti, ne l’autista ne l’accompagnatrice della cooperativa, si sono accorti del bambino rimasto a bordo. A quanto si apprende, i genitori sono intenzionati a proseguire per vie legali, sporgendo denuncia.

L’accompagnatrice al momento è stata sospesa mentre Autolinee Toscane sta approfondendo la vicenda per chiarire le responsabilità dell’autista. Fortunatamente comunque tutto si è risolto per il meglio. Il bambino, seppur spaventato, sta bene. Sicuramente questa è una giornata da dimenticare per tutta la sua famiglia.