Condividi

Il comune di Biella ha ricevuto qualche giorno fa un rifiuto clamoroso da parte del comico Ezio Greggio. Il conduttore di “Striscia la Notizia” ha detto no alla cittadinanza onoraria perché nativo del paese di Cossato in provincia di Biella, nonché promotore dell’Associazione “Ezio Greggio per i bambini prematuri”.

La motivazione del rifiuto, come spiegato dal conduttore, è da attribuire al riconoscimento negato alla senatrice a vita Liliana Segre proprio da parte del Comune di Biella qualche giorno prima.
Suo papà Nereo, scomparso nel 2018, è stato soldato durante la seconda guerra mondiale in Grecia e poi, a seguito del suo rifiuto di tornare in Italia per combattere contro i partigiani (fra i quali vi erano parenti e amici), Greggio ha raccontato che lo hanno costretto tre anni in un campo di concentramento in Germania.

Padre di Ezio Greggio

Quindi motivi di valori e coerenza con quanto tramandato dai propri genitori lo hanno portato a dire no. Il Sindaco ha chiesto scusa a Liliana Segre, anche grazie all’intervento del segretario del PD Paolo Furia, che ha attaccato duramente il Comune di Biella per la decisione presa.