Condividi

Una truffa on line in piena regola è stata perpetrata ai danni di una manager milanese, che nel 2014 è stata adescata sul web da una donna.

Le due avevano cominciato una relazione a distanza, durante la quale la vittima del raggiro aveva sborsato una grossa cifra per le presunte cure contro il cancro della sua amante, e per un appartamento senza barriere architettoniche.

Finge di Avere un Tumore

Nel 2018, poi, l’adescatrice aveva chiesto altro denaro per una fecondazione assistita, affermando che solo le staminali potevano salvarla da morte certa. Il bambino nato è stato poi riconosciuto dalla manager.

In tutto la truffatrice ha incassato 400.000 euro, usati per uscire fuori da una condizione economica precaria, causata da una precedente condanna per appropriazione indebita.