Condividi

A Taranto si sono avute una serie di giornate denominate Wind Days. Si tratta, come il nome stesso suggerisce, di giornate caratterizzate dal forte vento; questo ha però voluto dire per le scuole del quartiere Tamburi tenere chiuse le finestre chiuse a causa del forte vento e delle polveri provenienti dall’ILVA.

gas radon

La cosa strana sta però nel fatto che, a causa di un’altra ordinanza cittadina, le stesse scuole dovrebbero mantenere aperte le finestre per far fuoriuscire il gas radon. Stiamo parlando di un gas radioattivo naturale estremamente pericoloso che si trova nel sottosuolo ma che è stato rilevato anche in alcune aule.

Giuseppe Internò, del movimento ‘Tamburi Combattenti’, spiega che i valori di radon sono ben oltre il limite consentito: “Non dovrebbe mai superare i 300 Bq (Becquerel) per metro cubo, mentre in alcune classi si arriva anche ad 800“. E così i cittadini si ritrovano a dover scegliere tra istruzione e salute. Una situazione davvero surreale.

CLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEO DI STRISCIA LA NOTIZIA