Categorie
Attualità

Giuseppe Lena Muore in Palestra ma Non per Malore Come si Credeva, Condannati in 3


Giuseppe Lena era uno studente morto nel 2013 a soli 21 anni in una palestra di Palermo, dalle indagini emerse che ad ucciderlo non fu un malore ma un colpo alla testa. Condannati Giuseppe Chiarello e Roberto Lanza assieme a Giuseppe Di Paola.

Giuseppe Lena

Ad uccidere Giuseppe Lena fu un colpo alla testa, questo quanto stabilito dal giudice che nel frattempo ha emesso tre condanne alle persone presenti quel giorno.

Il 21enne era stato ucciso in una palestra di Palermo nel dicembre 2013, oggi a sette anni dai fatti, Giuseppe Chiarello, 45 anni, e Roberto Lanza, 33 anni, i due compagni di allenamento del giovane, assieme a Giuseppe Di Paola, 64 anni, sono stati condannati per omicidio colposo.

La morte di Lena non avvenne per malore come fu inizialmente spiegato da parte dei testimoni in questione, ma per un violento colpo alla testa. A stabilirlo è stato il medico legale, che nell’autopsia aveva notato una grossa botta alla testa che aveva condannato Giuseppe al coma per qualche giorno prima di morire. Ora per quanto avvenuto nella palestra “Harmony Body System” i presenti dovranno rispettivamente scontare 2 anni e due mesi e due anni e mezzo.


LEGGI ANCHE: Due Pugili Riempiono di Botte un Ragazzo Fino a Fargli Perdere un Occhio

“Ci sono voluti sette lunghi anni per avere una sentenza…Sono state dette delle cose dai titolari della palestra a cui non abbiamo mai creduto. Noi non vogliamo un colpevole a tutti costi, ma chiediamo che chi ha delle responsabilità se ne assuma le conseguenze” Le parole della madre.

Lascia un commento