Categorie
Attualità

Il Belgio in Ginocchio, Medici Positivi al Covid Richiamati in Ospedale a Lavorare

Situazione drammatica in Belgio, nella città di Liegi diversi ospedali hanno chiesto ai medici positivi al covid di lavorare comunque in quanto circa un quarto del personale è stato contagiato.

Medici Positivi al Covid Richiamati in Ospedale

Medici costretti a lavorare nonostante la positività al covid, è quello che sta succedendo in Belgio, in particolare nella città di Liegi, dove diversi ospedali stanno chiedendo ai medici di non stare a casa.

Il motivo è molto semplice, la situazione nel paese è fuori controllo e circa un quarto dei camici bianchi sono positivi, il sistema sanitario non si può permettere ulteriori assenze. A comunicarlo alla BBC è stato Philippe Devos, capo dell’associazione belga dei sindacati medici.

Ora il servizio ospedaliero rischia il collasso non solo per la mancanza di dottori per gestire il numero elevato di pazienti affetti da covid, ma anche con la possibilità che essi lo trasmettono a loro e viceversa. Intanto in quasi tutti gli ospedali sono stati rinviati gli interventi non urgenti fino a data a destinarsi, i pazienti gravi sono stati trasferiti in strutture diverse.

Nel frattempo il ministro della Salute belga, Frank Vandenbroucke, ha spiegato che il paese dovrà affrontare uno tsunami di nuove infezioni e che le autorità non sono più in grado di tenere la situazione sotto controllo. Il paese ha il più alto tasso di contagi nel continente, con una carenza di letti per la terapia intensiva.