Condividi

Una semplice decisione della mamma si è trasformata in un incubo per il giovane figlio. E’ successo a Toronto, in Canada, in casa della famiglia Fiore, quando la mamma ha deciso di accendere il barbecue e preparare gli hamburger.

Anche CBC News ne ha parlato: il bambino stava semplicemente mangiando il suo hamburger quando il piccolo Antonio ha avvertito una fitta alla gola e, in pochi secondi, ha iniziato a contorcersi per il forte dolore. Gli sembrava quasi che un ago lo stesse pungendo dall’interno; così subito i genitori lo hanno accompagnato al pronto soccorso.

La radiografia che gli hanno fatto in ospedale mostrava proprio un piccolo ago che gli attraversava la gola. Si trattava di una delle setole di metallo della spazzola per barbecue, che il ragazzo aveva evidentemente ingerito. Così Anthony è stato operato d’urgenza per non rischiare che la setola di metallo gli perforasse l’intestino.

spazzola barbecue

Fortunatamente l’operazione è andata bene: il pezzetto di metallo gli è stato asportato dalla gola ed Anthony è stato subito meglio. Purtroppo i batteri presenti nel metallo ingerito nei giorni successivi gli hanno causato un’infezione, ma l’intervento tempestivo dei medici gli hanno permesso di rientrare a casa in forma.

Ovviamente i genitori del ragazzo hanno subito gettato via la spazzola per barbecue e quasi sicuramente Anthony non mangerà hamburger per un bel po’ di tempo. Ma quello che deve farci pensare è quanto sia facile incorrere in incidenti del genere; sicuramente quello di Anthony infatti non è un caso isolato, e la stessa CBC riporta che le spazzole per pultire il grill vanno davvero considerate un pericolo.

È facile infatti che le setole si stacchino e finiscano sul nostro cibo, con conseguenze come quelle vissute da Anthony o purtroppo anche peggiori. Innanzitutto queste spazzole dovrebbero essere di buona qualità, e comunque andrebbero cambiate di frequente; ancor meglio sarebbe la scelta di optare per un metodo alternativo di pulizia del barbecue.