Condividi

Iva Zanicchi dice la sua su Morgan, Bugo e la lite sanremese che ancora incuriosiste a distanza di giorni. Non crede affatto fosse una vera e propria lite, ma un affare architettato a tavolino. Una truffa al pubblico, insomma, verrebbe da dire. E lo rivela a CR4 – La Repubblica delle Donne.

In molti ci abbiamo creduto, anche perché persino i fuori le quinte lasciavano intravedere una fortissima tensione fra i due, culminata sul palco dell’Ariston con il testo cambiato da Morgan proprio per insultare Bugo. Iva Zanicchi non è d’accordo. Secondo lei era tutto preparato e non possono certo dire la verità giusto adesso perché succederebbe un pandemonio. Ma da cosa deduce ciò Iva Zanicchi?

Ad avvalorare la sua tesi, alcune strane coincidenze ruotanti attorno all’esibizione. La prima: l’orchestra, tutta, tace nello stesso momento in cui Morgan smette di cantare. Impossibile, per Iva, che i musicisti smettano all’unisono solo perché il cantante si è fermato, dato che erano all’oscuro di ciò che stava succedendo.

Un’altra stranezza che Iva Zanicchi rileva è l’inizio della lite: questa è scoppiata dietro le quinte nel momento in cui sul palco Antonella Clerici annuncia l’ingresso di Morgan e Bugo. Strano, come se aspettassero una sorta di segnale. Sulla base di ciò, la Zanicchi invita a non essere ingenui e a valutare l’ipotesi possa essere una trovata a tavolino, magari proprio per sollevare il polverone che ha di fatto scatenato.

Persino la madre di Morgan è intervenuta nella questione. Lo fa con una telefonata a Vieni da me, in cui ancora si commentava l’accaduto nell’ultima serata del festival, per difendere il figlio. Secondo lei, la reazione di Morgan, apparsa ai più esagerata, era frutto di un’inevitabilità: pare che Morgan fosse stato messo nelle condizioni di reagire a quel modo, cioè provocato a lungo.

Nel frattempo, fra un’ipotesi e un’altra e i numerosi meme sui social, fra i due non sembra ci sia alcuna voglia di riconciliarsi. Almeno, non per ora.