Categorie
Attualità

La Richiesta: Arresto Immediato Per Chi Aggredisce un Insegnante



La notizia della madre che ha aggredito una docente di Lodi a causa della sospensione della figlia ha fatto il giro del web. Purtroppo notizie simili si ripetono ciclicamente e fanno sempre molto discutere.

Proprio per questo motivo, spesso intervengono anche dei rappresentanti politici. È il caso del Ministro Matteo Salvini che, sui social network, ha dichiarato: «Arresto immediato per questa “madre” violenta, massima solidarietà agli insegnanti che devono subire l’imbecillità di qualche alunno e, purtroppo, anche di qualche genitore».

Arresto ImmediatoAl riguardo è intervenuto anche il Sottosegretario Salvatore Giuliano: «Per chi usa la violenza non ci può essere tolleranza. Esprimo la mia solidarietà alla vicepreside della scuola di Lodi, aggredita dalla madre di una studentessa, così come a tutti gli insegnanti che, seppur in episodi meno violenti, hanno a che fare con l’arroganza e la mancanza di rispetto di studenti e genitori».


Dunque ha proseguito il suo discorso parlando dell’educazione civica: «L’educazione civica obbligatoria servirà a dare una forma specifica a questo insegnamento, diventato sempre più essenziale. Inoltre grazie a un emendamento del Governo alla proposta di legge approvata ieri alla Camera, abbiamo esteso anche alla scuola primaria il patto di corresponsabilità già previsto per le secondarie, consapevoli che rafforzare il rapporto scuola-famiglia è una delle chiavi per prevenire episodi come quello di Lodi».

Come era lecito aspettarsi, il gesto della donna non ha avuto nessun appoggio politico. È bene ricordare che queste aggressioni sono sempre da condannare, indipendentemente dai motivi che si celano dietro. La donna al momento rischia una condanna per lesioni.

Lascia un commento