Condividi

Quella di Elisa Girotto, di Treviso, è una storia che colpisce e commuove. Elisa era una mamma, una mamma che però a quarant’anni ha dovuto lasciare la sua bimba di appena un anno.

elisa girotto

Fin qui, purtroppo, si tratta di una storia che potrebbe risultare cruda, ma “comune”. Ma ciò che ci commuove è il modo che Elisa trova per continuare ad essere presente nella vita della figlia. Elisa le ha lasciato un regalo per ogni Natale ed un regalo per ogni compleanno fino alla sua maggiore età. Tra questi ci sono giochi, bambole, libri, vestiti, e un mappamondo di sughero con l’indicazione dei luoghi che avrebbe voluto visitare con lei.

La Lucky Red di Andrea Occhipinti non è rimasta impassibile dinanzi a questa storia così commovente, decidendo allora di farne un film. E ne parla così: “Quella di Elisa Girotto è una storia d’amore. Potente, indelebile. Di un amore che ha la forza di non arrendersi quando tutto intorno crolla. Elisa aveva solo quarant’anni quando un male incurabile l’ha tolta all’affetto dei suoi cari, a suo marito e alla sua famiglia, alla sua bambina di appena un anno. Prima che il suo cuore si fermasse, Elisa ha però trovato un modo di restarle accanto: un regalo per ogni compleanno fino alla sua maggiore età“.

La realizzazione del film, ancora in fase di scrittura, è effettuata in collaborazione con la famiglia di Elisa; ed il marito Alessio Vincenzotto dichiara: “Elisa vedeva la vita per quello che era e la affrontava sempre con il sorriso sulle labbra, non perdendosi mai d’animo e godendo di ogni secondo che le veniva concesso. Spero che la storia di mia moglie aiuti le persone a riflettere sull’importanza dell’amore verso la vita, che va sempre vissuta a pieno, anche nei momenti di difficoltà“.