Condividi

Per quanto riguarda le allergie, specialmente negli ultimi anni, è stata fatta molta più sensibilizzazione. Rispetto agli anni 90, ad esempio, sono stati fatti passi da gigante in quest’ambito, migliorando sensibilmente le condizioni di vita dei soggetti allergici.

Succede però che alcuni individui soffrano di allergie particolarmente rare e difficili da controllare. Una di queste è l’orticaria acquogenica. A soffrire di questa particolare allergia sono solo 32 persone.

Niah Selway, 21enne inglese che vive ad Hastings, racconta la sua particolare condizione. La ragazza, quando è a contatto con l’acqua, patisce un vero e proprio inferno. Non può lavarsi, sudare o piangere: tutte azioni comuni che condizionano la sua vita.

Niah SelwayNiah, ogniqualvolta tocca l’acqua, vede la sua pelle trasformarsi: diventa rossissima ed inizia a bruciare. Ovviamente le sono precluse tantissime attività: ballare, correre o fare sport. Sudare è proibitivo per lei, come lo è piangere. Entrambe le condizioni infatti scatenano la reazione allergica. Fortunatamente tale problematica è solo a livello epidermico e non va ad intaccare i propri organi.

Niah Selway coscia Niah Selway gambaLa ragazza però non si perde d’animo, e ha deciso di raccontare a tutti la propria condizione. Così ha deciso di aprire un canale youtube (attualmente conta 130mila iscritti) nel quale racconta la propria vita e la sua quotidianità.

La sua prima e terribile reazione allergica l’ha avuta a 5 anni. Racconta: «Non importa dove l’acqua mi tocchi, se una goccia arriva sul braccio il dolore arriverà anche alla mia schiena o altrove. Non posso fare esercizio fisico a parte lo yoga e camminare, perché non posso assolutamente sudare. Nei giorni in cui fa caldo resto chiusa in casa di fronte al ventilatore».a