Condividi

Un grande sogno diventato realtà. La protagonista è Sofia Costanza Brigida Villani Scicolone in arte Sophia Loren, nata il 20 settembre 1934 a Pozzuoli, Napoli.

Vita di Sophia Loren

Appena nata, viene riconosciuta dal padre Riccardo Scicolone, ma subito abbandonata perché sceglie di andarsene con un’altra donna.

La madre  Romilda Villani, una donna di grande bellezza e straordinaria somiglianza con Greta Garbo che le ha permesso di vincere un concorso con il quale avrebbe potuto andare in America, sogno svanito per il divieto dei suoi genitori. Questo per Romilda è stato un grande trauma e si promise che mai sua figlia avrebbe vissuto una delusione del genere.

Mamma e figlia vivono nel tempo di guerra la carestia. Sophia Loren cresceva negli anni sempre più bella e sempre più magra. Proprio per questa sua straordinaria bellezza e memore di ciò che i genitori fecero a lei, Romilda decide di presentarsi con la figlia alle selezioni agli studi di Cinecittà per il film americano Quo Vadis , dove furono entrambe scelte per lavorare.

Da qui l’escalation del successo di Sophia Loren. Nel 1950 vince la fascia come Miss Eleganza al concorso per Miss Italia, che la porterà a lavorare come attrice nei fotoromanzi e ad apparire in diverse pellicole dove conoscerà il grande Totò, rimasto incantato da lei sul set Totòtarzan.

In questo periodo conosce anche il suo grande amico, Vittorio De Sica. Ma la svolta decisiva nella sua vita arriva con l’incontro con Carlo Ponti, il produttore cinematografico che rimane affascinato dalla fanciulla sia artisticamente che personalmente. La storia d’amore nata fra la coppia viene contrastata dalla madre di lei, che col tempo si ricrederà sulle buone intenzioni di Carlo.

Tra il 1950 e il 1960 Sophia vede la sua carriera decollare. Numerosi i film in cui recita : “Un giorno in pretura” con Walter Chiari, “Tempi nostri e il grande classico Miseria e Nobiltà” con Totò. Grazie a Vittorio De Sica reciterà nel “L’Oro di Napoli” che la fa diventare un’attrice di fama internazionale.

Indimenticabile l’interpretazione della Loren nel film “La Ciociara“, mentre nel 1963 vince il David di Donatello con il film “Ieri, oggi, domani” con il celebre Marcello Mastroianni.

Dalle difficoltà della vita, alle luci della ribalta del grande cinema italiano e internazionale. Questa è la storia della grande Sophia Loren.