Categorie
Attualità

Laurea ad Honorem per Griffin, il Cane che Ha Aiutato La sua Padrona Disabile negli Studi



Griffin è un golden retriever di quattro anni, ma è anche qualcosa di più. Ha aiutato – e aiuta tutt’oggi – la sua padrona Brittany Hawley a svolgere qualsiasi attività. La ragazza statunitense, che ha 25 anni, è infatti affetta da dolori cronici ed è costretta a spostarsi sulla sedia a rotelle. Così, Griffin si occupa di accendere le luci, aprire le porte, portare libri e oggetti che Brittany gli indica con un puntatore laser.

Griffin è stato preziosissimo anche durante tutto il percorso di studi della sua padrona. Senza di lui, sarebbe riuscita con grandissime difficoltà a portare a termine il suo master in terapia occupazionale presso la Clarkson University di New York. Per questo motivo, il giorno della laurea di Brittany Hawley si è presentato, come al solito, al suo fianco, con indosso il tradizionale cappello nero. La commissione dei professori, nel momento in cui i due sono saliti sul palco, ha consegnato alla 25enne anche un’altra pergamena: la laurea honoris causa per il cane.

laurea ad honorem per griffin

La studentessa ha raccontato: “Ho insistito che si laureasse anche lui, perché sin dal primo giorno ha fatto tutto quello che ho fatto io“. Ed è in base a queste ragioni che la studentessa aveva deciso di richiedere all’Università che fosse conferita la laurea anche a Griffin. Nel mese di ottobre, l’Istituto ha prontamente accettato la richiesta e ora la ragazza e il suo amico a quattro zampe hanno concluso gli studi insieme. Un referente dell’Università ha spiegato le motivazioni della scelta: “I due hanno seguito gli stessi corsi, conferenze, sessioni di studio, attività sociali, progetti di ricerca ed esperienze. In questo modo, Griffin è diventato un membro alla pari della nostra famiglia universitaria“.


Brittany ha anche voluto sottolineare che il suo cucciolo è stato addestrato dal “Paws4Prisons“. Si tratta di un particolare programma in cui degli educatori cinofili insegnano ai detenuti come addestrare i cani, che dovranno poi occuparsi dell’assistenza dei loro padroni.

Lascia un commento