Condividi

Eder e Maria Rojas, genitori di una ragazza di sedici anni, si erano recati a scuola, in California, per parlare con il dirigente dei casi di bullismo di cui era vittima la loro figlia. Appena arrivati sono stati però aggrediti da un’adolescente.

Maria ha dichiarato: “La ragazza era furiosa, mi ha presa per i capelli e mi ha trascinata”. Le conseguenze per la donna sono state la rottura del setto nasale e numerosi lividi. La polizia, intervenuta, ha arrestato l’adolescente. Maria ha commentato: “Volevo solo parlare con il preside. Nessuno immaginerebbe che una ragazza possa aggredire un’adulta, io pensavo che fossimo al sicuro al campus”.

Intanto la scuola ha fatto sapere: “Stiamo indagando sull’incidente e stiamo lavorando direttamente con il dipartimento di polizia. Prenderemo provvedimenti disciplinari.” Ora Eder e Maria vorrebbero far cambiare scuola alla figlia e affidarsi ad un legale.

Parlare con il Preside

Per le spese mediche di Maria, che è diventata mamma da poco e in seguito all’assalto ha dovuto trascorrere due giorni in ospedale, è stata lanciata una raccolta fondi.