Condividi

Durante il comizio tenuto ieri in Trentino Alto Adige, il Ministro dell’Interno e Vicepremier Matteo Salvini si è espresso sulla Buona Scuola dichiarando le priorità della sua idea di scuola.

idea di scuola

Matteo Salvini ha sottolineato i “danni” della legge 107/2015, soprattutto la mancanza di continuità didattica, visti i numerosi trasferimenti che ci sono ogni anno da Nord a Sud.

C’è da mettere mano alla riforma della scuola massacrata da Renzi, una scuola buona non ha insegnanti che ogni anno girano per l’Italia da nord a sud come è accaduto finora” ha dichiarato il Ministro. Secondo Salvini “una buona scuola ha lo stesso insegnante per almeno 5 anni e sceglie insegnanti di sostegno in grado di farlo”.

Secondo il Ministro, quindi, la continuità didattica va garantita vincolando gli insegnanti per almeno cinque anni, quindi per un ciclo completo, se il riferimento sono le scuole superiori. Bisogna inoltre assumere degli insegnanti di sostegno preparati.