Categorie
Attualità

Meloni su Scuola: Tutta L’Estate a Parlare di Banchi a Rotelle, Erano Le Priorità?


Giorgia Meloni si esprime in merito alla situazione Covid-19 in Italia e al nuovo Dpcm del Premier Conte.

Meloni su scuola

“Sull’emergenza Covid bisogna modificare  il paradigma. Poiché il virus non può essere azzerato in tempi brevi,  si lavori per proteggere chi è maggiormente a rischio: anziani,  persone fragili, malate. Con misure confuse e inutili rischiamo un  altro lockdown, che non possiamo permetterci” dichiara al “Corriere della Sera”.

Sul nuovo Dpcm afferma: “Il  Governo non coinvolge l’opposizione, si limita a farci la  telefonata dell’ultimo minuto. Non c’è una strategia complessiva.  Stiamo rincorrendo il virus con misure in gran parte inutili”.


Sulla scuola, tutta l’estate  a parlare dei banchi con le rotelle, ora il concorso per migliaia di docenti: erano le priorità? Bisognava dotarsi di termoscanner, di tensostrutture, era prioritario coinvolgere privati per mettere a disposizione i loro spazi. La didattica a distanza ci può stare per  studenti più grandi, ma è già tardi” prosegue.

Serviva un piano complessivo e  completo che avesse come estremo livello di intervento quello della Dad, ma no, il genio della Azzolina doveva pensare ai banchi con le  rotelle. E per i trasporti, cosa è stato fatto? Ah sì, i monopattini!  Noi abbiamo proposto il coinvolgimento di privati per potenziare le  linee pubbliche, dai pullman turistici ai taxi collettivi, con uno  scaglionamento degli orari. Ma no, si è scaricata la colpa sui singoli e non si è predisposto nulla” conclude.