Condividi

Non è facile integrare la tecnologia in classe e insegnare a utilizzarla in modo consapevole e equilibrato. La tecnologia è una componente sempre presente nella vita dei nostri studenti e si impone come un nuovo paradigma educativo.

I discenti di oggi fin da piccoli vivono una vita digitale ricca di esperienze e aspirano ad apprendere agendo in modo innovativo e creativo.

Noi docenti siamo chiamati a esaminare i nuovi scenari didattici reali/virtuali e le loro implicazioni, valutandone la loro eventuale utilità nel contesto del processo di apprendimento.

migliori app

I dispositivi mobili regalano l’accesso a un mondo di informazioni da esplorare, interpretare, comunicare e rappresentare che la scuola non può continuare a considerare marginali così come ad ignorare le aspettative degli alunni.

È tuttavia opportuno chiarire che gli strumenti multimediali sono solo degli artefatti e non possono sostituire il docente. Non possono presentare le risorse in modo approfondito, né i flussi di informazione rimpiazzare le relazioni significative che si creano in una classe reale tra gli alunni e il docente.

L’attenzione pertanto si sposta dal reperimento delle nozioni e dei contenuti dell’apprendimento ai modi dell’apprendere e alla necessità di imparare a imparare.

La diffusione del tablet e dello smartphone non sarebbe stata possibile senza l’affermazione e la creazione delle applicazioni. Le app hanno trasformato il modo di interagire dando vita a nuovi linguaggi e forme di comunicazione in grado di favorire la creatività e l’apprendimento by doing in chiave collaborativa.

ESEMPI DI INTEGRAZIONE

Una buona progettazione didattico/metodologica trova nelle app delle opportunità utili a promuovere e a rafforzare le abilità.

All’inizio è sicuramente complicato orientarsi nel mare magnum delle app. Chiediamo consiglio ai colleghi più esperti e agli studenti, che saranno felici di collaborare con noi alla ricerca dello strumento più adatto.

Predisponiamo la classe in presenza e on line. Invitiamo i nostri alunni a scaricare l’app della piattaforma scelta che consente agli studenti di accedere rapidamente alle risorse, di documentare le attività svolte in classe in forma collaborativa e allo stesso tempo permette di costruire l’identità della scuola e della comunità.

Leggi anche: I MIGLIORI STRUMENTI DIDATTICI PRESENTI GRATUITAMENTE IN RETE

Gli alunni, come dei ricercatori, predisponendo una loro regia digitale, potranno:

• creare dei percorsi da materiali esistenti in rete e assemblarli secondo il loro spirito critico;
• ascoltare degli audio-libri, che costituiscono un valido aiuto, mentre svolgono altri compiti.
• registrare dei podcast e condividerli sul sito scolastico/spazio virtuale della classe;
• prendere appunti e disegnare;
• costruire delle mappe;
• attivare processi di scrittura collaborativa;
• dare vita a delle narrazioni multicanali integrando in modo coerente gli strumenti più adatti.

Un uso sensato e corretto delle tecnologie in classe consente di costruire delle lezioni attive e coinvolgenti intrecciando diversi saperi e favorendo l’acquisizione di competenze in un contesto collaborativo.

A corredo si allega una mappa realizzata con Mindomo che raccoglie alcune app sperimentate insieme ai miei alunni.

Clicca per scaricare la MAPPA
Autore articolo
Cristiana Pivetta

Cristiana Pivetta

Insegnante

SEGUILA:

FacebookBlog