Condividi

Il Messico è un paese lontano e affascinante. Molte persone amano visitarlo durante l’anno o mangiare il tradizionale cibo messicano. Siamo affascinati da leggende e tradizioni, come il Dia de los Muertos o gli incontri tra gli atleti mascherati della Lucha Libre.

In molte scuole del Mondo esiste una tradizione chiamata “Settimana dell’Insegnante”, una giornata speciale dedicata agli insegnanti, dove gli alunni esprimono tutta la loro gratitudine per il loro lavoro, con disegni e piccoli doni.

Anche in Italia è stata istituita questa settimana, chiamata appunto “Settimana Italiana dell’Insegnante“, dove noi di Your Edu Action in stretta collaborazione con gli studenti di MasterProf chiediamo a tutta Italia di ringraziare un proprio insegnante, di ieri o di oggi. L’appuntamento è per la prima settimana di Maggio di ogni anno.

L’effetto motivazionale di questa festa è indiscutibile e permette di sviluppare un rapporto profondo tra l’adulto e i bambini, permettendo di creare un ambiente di lavoro migliore e grande affiatamento.

Il regalo che ha ricevuto un maestro messicano di nome Ignacio De Paz lo ha lasciato di stucco e ha fatto il giro del mondo attraverso Internet.

Ecco le parole del maestro.

“Attendo sempre con ansia il giorno del Ringraziamento dell’Insegnante, i piccoli doni dei bambini mi rendono sempre molto felice e mi spronano a fare il mio lavoro nel modo migliore. Quest’anno i bambini si sono superati con bigliettini e piccoli doni, ma il regalo di Mayte mi ha davvero toccato l’anima.

Ho un rapporto speciale con questa bambina, è molto gentile e intelligente, e sono consapevole che se riuscirò a stimolare la sua intelligenza lei potrà fare grandi cose in futuro. Il mio è un ruolo delicato, mi sento come un orafo che taglia un diamante grezzo: se lo taglio bene verrà un capolavoro, ma se sbaglio avrò rovinato per sempre un diamante. La bambina mi ha dato una letterina e quando l’ho letta non ho potuto fare a meno di piangere e di pubblicarla sul mio profilo Facebook. Questa lettera ha fatto il giro del mondo.”

Ma cosa dice questa lettera?

Ecco il testo

Mio caro maestro Ignacio,

felice Giorno di Ringraziamento dell’Insegnante. Non ho potuto comprarti un regalo perché il mio papà non ha un lavoro, ma ti voglio molto bene. Per questo ho deciso di darti la mia paghetta, così potrai comprarti qualcosa. Grazie per essere il mio maestro. Ti vogliamo tutti quanti molto bene. Sei molto intelligente e buono.

Tua,

Mayte

Non è possibile restare indifferenti a queste parole e al candore di questo gesto, questa bambina che ha pochissimo non ha esitato un attimo a privarsi di qualcosa per darlo al suo insegnante, è una lezione di vita importantissima.

Ho parlato ai genitori di Mayte e sono rimasti impressionati dal gesto della figlia. Ho comprato una grossa torta e ho detto a Mayte che l’ho acquistata con i soldi della paghetta e che poteva mangiarla con i suoi amici. Era davvero felice! Questo è il motivo per cui faccio questo lavoro. Il sorriso sulle labbra di un bambino non ha prezzo.”

Una stupenda lezione di vita e di generosità. Spesso basta poco per fare felice una persona, basta donare la cosa più preziosa che abbiamo, vale a dire il nostro cuore.

Grazie mille per la bellissima lezione, Mayte.