Categorie
Attualità

Morte Gloria Trevisan e Marco Gottardi, 3 Anni Dopo Ancora Nessun Colpevole


Era il 14 giugno 2017 quando, durante la notte, alla Grenfell Tower di Londra scoppiò un devastante incendio provocato da un frigorifero andato in corto circuito. Il palazzo era abitato da numerose persone, tra cui una giovane coppia italiana, Gloria Trevisan e Marco Gottardi, di 26 e 27 anni, di professione ingegneri.

Morirono entrambi, insieme ad altre 70 persone. Tre anni dopo non c’è ancora un colpevole per questa tragedia. La responsabilità viene rimpallata tra istituzioni (i vigili del fuoco che raccomandarono agli abitanti del palazzo di rimanere dentro) e industrie (la Whirpool costruttrice del frigorifero difettoso, la Arconic, che aveva creato i pannelli per il rivestimento del palazzo, altamente infiammabili).

E il padre di Marco, Giannino Gottardi dichiara: “Se c’è una cosa che ancora mi stupisce in negativo è il silenzio delle autorità. Semplicemente, non ne hanno più parlato. Loro forse hanno dimenticato, per noi è impossibile farlo”. Pochi giorni fa si è parlato di un risarcimento per la morte dei due ragazzi che ammonterebbe a circa 68.000 euro. “È questo il valore dei nostri ragazzi perduti? Non accetteremo mai”, affermano le famiglie. Intanto i genitori di Marco hanno istituito la Fondazione Grenfellove, che regala borse di studio allo scopo di “incentivare e promuovere l’istruzione dei giovani, traendo ispirazione dalla storia di Marco e Gloria”.

Sulla pagina della Fondazione i due giovani vengono ricordati così: “Felici e innamoratissimi, erano partiti con grande entusiasmo, per costruirsi il loro futuro, difficilmente realizzabile nel nostro Paese, che li aveva aiutati a formarsi, ma che non era stato in grado di sfruttare le loro potenzialità. Purtroppo, il 14 giugno 2017, l’avidità umana e il destino avverso ci portano via questi due splendidi ragazzi. Hanno affrontato la vita con la fiducia di chi si ama e con lo stesso sentimento hanno affrontato la morte, senza paura”.


Lascia un commento