Condividi

Beppe Grillo è conosciuto per molti motivi, tra cui anche per il fatto di non aver mai avuto peli sulla lingua ed aver espresso sempre il suo pensiero, positivo o negativo che fosse.

Ha quindi deciso di fare un intervento sul suo blog, dal titolo emblematico “La più meglio squola” dove si legge quanto segue: “Ho scoperto così che la bella Italia ha negli anni adottato sempre più un modello anglosassone. Che comunque, va detto, è il modello un po’ copiato ovunque, visto che le migliori università sono lì. Ma quale è questo modello anglosassone? É quella pratica che premia i migliori, che introduce la concorrenza tipica del mercato anche nel sistema scolastico. Tantissimi finanziatori e personalità hanno abbracciato questo modello, come Bill Gates e Obama con la sua iniziativa Race to the Top

Nel suo post prosegue facendo riferimento al fatto che, a suo dire, le scuole in grado di “sfornare” più laureati ricevano più soldi. Inoltre sottolinea come il sistema educativo sia da rivedere in ogni suo aspetto poiché si ha davanti una scuola che prepara solo alle interrogazioni e agli esami, limitando l’insegnamento a questi 2 compiti. A suo dire è proprio questo il motivo per cui esiste tutta questa lontananza tra la scuola ed il mondo del lavoro.

Ubbidienza

Conclude quindi così: “Non so se è il miglior metodo del mondo, ma le nostre scuole sono state concepite per l’ubbidienza, sono fatte ad immagine della fabbrica. È ora di cambiare questa scuola