Condividi

Cesar Bona è un nome molto famoso nel mondo dell’insegnamento. Cesar è uno dei 50 finalisti nel 2015 Global Teacher Prize e uno degli insegnanti più apprezzati a livello mondiale per i suoi metodi innovativi e le sue ricerche.

Uno dei motti di Cesar è “l’educazione e l’insegnamento devono essere al di sopra di ideologie e politiche” il che significa che non si deve mai tentare di influenzare la mente dei bambini con idee distorte o politicamente orientate.

cesar

Cesar è molto orgoglioso sei suoi metodi di insegnamento e del fatto di riuscire sempre ad insegnare qualcosa di nuovo ai suoi allievi e ha deciso di scambiare qualche parola con noi.

Cesar, grazie di avere decido di parlare con noi.

Grazie a voi per l’opportunità, io amo sempre parlare dei miei metodi educativi e spero di raggiungere più persone possibili. Mi piace pensare di essere l’origine di un cambiamento profondo nei metodi educativi.

Puoi iniziare a parlarci del tuo metodo di insegnamento. È importante riuscire ad adattarlo ai mutamenti della società allo scopo di renderlo più dinamico?

Assolutamente sì! Non possiamo continuare a riempire la testa di un bambino solo con dati e nozioni, i bambini non lo troveranno interessante e rigetteranno quello che proviamo ad insegnare loro. Dobbiamo spiegare loro ad usare la loro coscienza, stimolare la loro empatia e la sensibilità. Bisogna stimolare il loro senso di adattamento in modo che possano uscire indenni da situazioni difficili rafforzati. Io spesso assegno dei testi difficili per vedere le loro reazioni e ho notato che amano queste sfide e trovano sempre un sistema per uscire da ogni situazione. Questa è la prova che il mio sistema funziona.

Che scopo ha questo metodo?

I bambini capiscono che devono usar il loro talento per raggiungere il loro obiettivo e fanno di tutto per raggiungerlo. Sanno che non possono barare e quindi fanno affidamento solo sul loro impegno e sull’intelligenza. In questo modo sviluppano talento e inclinazioni naturali.

Sei famoso per non seguire mai un piano didattico ben preciso.

Credo che non si debba mai incastrare i bambini in programmi predefiniti, dobbiamo tenere di conto delle mutazioni della società e delle sfide moderne. Un programma di studi dinamico produce risultati migliori.

Dobbiamo adattarci alla società?

Siamo noi educatori che dobbiamo adattarci ai bambini, non viceversa. I bambini hanno un carattere diverso e inclinazioni diverse, non possiamo educarli tutti alla stessa maniera e pensare di avere successo, è impossibile. Ogni bambino deve essere gestito in modo diverso. Sono consapevole che questo metodo richiede tempo ed energie ma i risultati raggiunti non sono contestabili.

Quindi quale è il ruolo del maestro oggigiorno?

Deve essere un esempio per gli alunni, deve trovare qualcosa in grado di stimolare i loro talenti e metterli nelle condizioni di coltivarli. I bambini sono molto più svegli e ricettivi di quanto pensiamo. Ma soprattutto il maestro deve lavorare duramente.

Che pensate del metodo di Cesar? Scrivetelo nei commenti!