Categorie
Attualità

Panico a Beirut, Il Ministro della Salute: “L’Aria è Tossica, Andate Via dalla Città”


A seguito dell’esplosione di 2.750 tonnellate di nitrato di ammonio la città libanese è ora sovrastata da un’enorme nube tossica, per il governatore della capitale è un disastro pari a Hiroshima e Nagasaki.

L’inizio di un’emergenza epocale è quella che si sta verificando in Libano a seguito della devastante esplosione di 2.750 tonnellate di nitrato di ammonio nel porto di Beirut.

Un bilancio provvisorio di oltre 4000 feriti e oltre 100 morti a seguito delle due potenti onde d’urto che hanno raso al suolo un intero quartiere della capitale. Tra i feriti anche il militare italiano Roberto Caldarulo.

Ora Hamad Hasan, il ministro della salute ha raccomandato a chiunque si trovi nell’area di andarsene prima possibile. Sopra la città si è infatti creata un’enorme nube tossica che rischia di avvelenare anche i sopravvissuti di questa catastrofe. Il nitrato di ammonio è un potente materiale usato per la fabbricazione di esplosivi e fertilizzanti.

“Ciò che è successo a Beirut ricorda Hiroshima e Nagasaki, nulla di simile era mai accaduto in passato in Libano”: ha dichiarato in lacrime il governatore della capitale Marwan Abboud. L’incidente ha causato un’esplosione pari ad un terremoto di 4.5 nella scala Richter.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *