Categorie
Attualità

Piero, Partito per La Nuova Zelanda per un Futuro Migliore, Muore in un Incidente Stradale: La Tragedia


Era andato a vivere da pochissimo in Nuova Zelanda. Piero Blonda, 21enne di Cisternino, in provincia di Brindisi, aveva varcato il mare alla ricerca di un futuro migliore di quello che gli poteva garantire l’Italia. Così, si era trasferito nella città di Shannon e qui aveva iniziato a cercare un lavoro e a imparare l’inglese.

Qualcosa, però, non gli ha consentito di iniziare il suo progetto. Alle 16 del pomeriggio (ora locale, ndr.) di sabato 15 febbraio, Piero ha drammaticamente perso la vita. Mentre stava viaggiando sulla Highway 57, la sua auto si è scontrata contro un camion. Il 21enne di Cisternino è morto sul colpo.

piero blonda

La notizia della sua morte è stata diffusa immediatamente dai suoi familiari. Gli stessi familiari che, ora, dovranno fare i conti con un’altra tragedia: i costi elevati per riportare la salma di Piero a casa e le relative procedure.


Per questo motivo, sia la comunità di Casalini, la cittadina in cui vivono i genitori, sia quella di Locorotondo, dove il 21enne aveva frequentato il liceo, si sono stretti alla famiglia. Hanno dunque avviato una raccolta fondi per aiutare i genitori di Piero a sostenere le spese necessarie per riportare il figlio in Italia. In un post pubblicato sul gruppo Facebook della ex scuola del ragazzo, si legge: “Ciao a tutti. Molti di voi già sapranno della perdita di Piero Blonda, ex studente del nostro istituto. Purtroppo, è stato coinvolto in un incidente in nuova Zelanda e la sua famiglia necessita di un aiuto per poter far rientrare la salma nel nostro paese. Chiunque volesse contribuire potrà farlo tramite una donazione“.

Non sono mancati nemmeno i post pubblicati dagli amici di Piero, ancora sconvolti per la sua tragica scomparsa. “Voglio ricordarti con il sorriso sempre stampato in faccia, con una voglia di vivere la vita sempre a tremila. Mai una foto o un momento in cui eri triste. La tristezza proprio non era per te. Ma ora siamo noi a essere tristi perché non ci sei più. Ci hai lasciati troppo presto e con un dolore davvero immenso“, ha voluto ricordare un ragazzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *