Condividi

Ogni anno al rientro delle festività natalizie nelle scuole italiane si registra una forte astensione dal servizio. Molti docenti, infatti, lasciano cattedre scoperte per via dei congedi parentali, malattie e richiesta di aspettativa.

Le segreterie scolastiche si attivano per colmare le carenze di personale e garantire la ripresa delle lezioni. La scuola deve garantire la continuità scolastica e per questo il Dirigente Scolastico dovrà attivarsi per supplire a questa mancanza in maniera tempestiva.

La messa a disposizione, ossia la propria disponibilità alla supplenza, quindi risulta essere la scelta migliore per chi vuole prendere servizio in questo periodo di rientro dalle festività natalizie.

La possibilità di essere convocati per una supplenza aumenta in maniera esponenziale, in questo periodo, in cui molti insegnanti rimangono a casa per congedo parentale o per malattia.

La Messa a Disposizione è una candidatura spontanea e informale, prevista e riconosciuta legalmente dal MIUR, tramite la quale ogni aspirante docente può rendere nota la sua disponibilità a lavorare come supplente.

Può essere presentata da chiunque sia in possesso dei requisiti minimi per l’insegnamento; cioè chiunque sia in possesso di una Laurea o un Diploma che dia accesso ad almeno una classe di concorso, può redigere e inviare la sua domanda di Messa a Disposizione, anche se già iscritto alle graduatorie d’istituto di II e III fascia.

La domanda di Messa a Disposizione non è rivolta soltanto agli insegnanti, infatti, i Dirigenti Scolastici la possono prendere in considerazione per la nomina di Docenti, Docenti di Sostegno, Assistenti Tecnici, Amministrativi, Collaboratori Scolastici ed altri ruoli (personale ATA), destinati a ricoprire incarichi di supplenza per posti scoperti.

Grazie alla domanda di Messa a Disposizione, gli aspiranti docenti e tutti coloro i quali ambiscono a ricoprire una posizione lavorativa all’interno della scuola posso farsi conoscere dai Dirigenti Scolastici degli istituti di una o più province, inviando la propria candidatura a centinaia di scuole in tutta Italia.

 

 

Doocenti.it si occupa appunto dell’invio della redazione e dell’invio delle domande di Messa a Disposizione; in pochi minuti è possibile entrare in contatto con centinaia di scuole.

Compilare la propria domanda di Messa a Disposizione è molto semplice. Cliccando su link si aprirà un format da compilare con le informazioni inerenti alla tua domanda: scegli la tipologia di Messa a Disposizione che vuoi inviare (classica, sostegno, recuperi estivi, personale ATA); procedi inserendo i tuoi titoli di studio e le eventuali certificazione informatiche e/o linguistiche e l’eventuale abilitazione all’insegnamento e/o la specializzazione per il sostegno. Prosegui poi inserendo i tuoi dati anagrafici e i tuoi recapiti, che verranno utilizzati dal Dirigente Scolastico per contattarti. Completa la stesura della tua MAD indicando i gradi scolastici e le province nelle quali vuoi inviarla.

Entro 24 ore dall’avvenuto pagamento (che ammonta a 19,00 euro per provincia e/o grado scolastico e che avviene su un circuito protetto) sarai contattato dallo staff di Doocenti.it che controllerà e perfezionerà la tua domanda di Messa a Disposizione, che sarà inviata non appena sarà impeccabile.

Una volta inviata la MAD alle scuole (in formato PDF e a tuo nome), ti sarà inoltrata sulla tua mail un report con l’elenco delle scuole contattate, nomi, indirizzi e numeri telefonici.

Doocenti.it ti garantisce un servizio soddisfatti o rimborsati! Qualora non sarai soddisfatto del servizio , ti sarà rimborsato l’importo totale speso!

Questo è il momento giusto per darti un’opportunità! In meno di 10 minuti, puoi dare una svolta alla tua carriera e realizzare il tuo sogno di entrare nel mondo della scuola! Non lasciarti scappare questa occasione.

 

 

Metti subito a disposizione le tue competenze! Registrati e invia subito la tua Messa a Disposizione su www.Doocenti.it

Doocenti.it è anche su Facebook all’indirizzo mettendo un “mi piace” alla pagina rimarrai sempre aggiornato sulle nostre attività.

 

Guarda il video => VIDEO MESSA A DISPOSIZIONE

 

VUOI PARTECIPARE AL CONCORSO 2019? RICEVI TUTTE LE INFORMAZIONI SUI 24 CFU