Condividi

Un bambino inglese di 3 anni, Riley Siswick, è stato ucciso dal compagno della madre che lo ha colpito così violentemente da rompergli l’intestino. Il dramma si è consumato nel 2016, ma solo ora si sta svolgendo il processo contro l’assassino, il 26enne Kyle Campbell e la mamma del bambino, Kayleigh Siswick.

Riley Siswick

La donna per non mettere nei guai il suo compagno, non chiamò i soccorsi quando il suo piccolo fu vittima delle violenze. Nel febbraio del 2016 il piccolo venne trovato morto due giorni dopo il pestaggio, nel suo appartamento di Marsh. Secondo l’autopsia Riley ha perso la vita a causa di una “peritonite e shock ipovolemico a causa della perdita di liquidi“.

Da quanto è emerso il bambino, dopo un pugno in pancia, fu colpito da un oggetto così pesante da fargli esplodere l’intestino, con conseguente infezione a causa del contenuto fuoriuscito. I soccorsi non furono allertati sebbene fosse evidente, come ha dichiarato il giudice, “che il piccolo stesse male“.

Quando due giorni dopo la madre chiamò un’ambulanza disse che Riley aveva avuto un attacco di vomito e diarrea e aveva perso i sensi. All’arrivo dei soccorsi, il bambino era già privo di vita. La coppia continua a proclamarsi innocente, ma la prossima settimana il processo continuerà.