Condividi

Ginevra, la bambina di Melito (Napoli) affetta da tumore al cervello, ha aperto gli occhi dopo un intervento durato 10 ore ed effettuato ad Hannover, in Germania.

Tumore al Cervello della Piccola Ginevra

Il cancro le era stato diagnosticato nel 2015, quando Ginevra aveva solo tre anni, ed era stato combattuto con cure ed operazioni. Lo scorso maggio però è tornato e i genitori della piccola non hanno potuto fare altro che organizzare una raccolta fondi per racimolare la somma necessaria ad un intervento in Germania, l’unico modo per salvare Ginevra.

Ora che la loro bambina ha superato l’intervento, suo padre Fabio ha postato sul web: “Questa vittoria la aspettavamo da ben 5 anni, un percorso tortuoso, aberrante, a volte quasi impraticabile….ma mai solo un momento ci siamo dati per sconfitti….mai per un momento abbiamo pensato che la missione che mi ero prefissato, quella di far salvare mia figlia, era solo un pensiero di conforto psicologico per noi….ci abbiamo sempre creduto!” Inevitabile il pensiero per i dottori che hanno salvato Ginevra: “I professionisti che operano in questa struttura sono veri strumenti di Dio!! Questa vittoria è nostra…. è vostra… è della vita…. perché vivere la vita, specie per una bambina, è una condizione che spetta di diritto. Voi, parte attiva, se non principale di questa battaglia vinta, avete tutta la mia gratitudine, la mia stima, la mia riconoscenza, e Ginevra pur essendo ancora in rianimazione come da routine….ringrazia tutti voi!!”.