Condividi

Il Festival di Sanremo esercita sempre un certo fascino. Ogni anno sono in molti che si dicono decisi a boicottare l’importante evento ma, alla fine, lo spettacolo riesce sempre ad accaparrarsi una fetta esorbitante di spettatori.

Quest’anno, ad accompagnare Claudio Baglioni, è presente Claudio Bisio. Dopo un’improbabile giacca indossata nella prima serata, non sono mancate le critiche mosse nei suoi confronti.

Il comico dunque, in maniera ironica, ha risposto a queste critiche: «Mi hanno detto che devo rispondere alle critiche perché élite e popolo devono dialogare. Élite? Ma non sono laureato e non so distinguere le forchette da pesce e dico le parolacce». Dunque inizia a leggere alcuni dei numerosissimi messaggi inviati al suo indirizzo.

Claudio BisioAl primo messaggio si “infuria” urlando: «A me interista non l’ha mai detto nessuno!». Riguardo il secondo messaggio, invece, è rimasto un po’ perplesso, ma ha fornito un grande insegnamento per tutti.

Il messaggio infatti era completamente sgrammaticato. Con grande sforzo il presentatore è stato in grado di comprenderne il senso. Quindi, guardando in camera, dice: «Teresa, ti voglio già un po’ bene ma rileggi sempre prima di mandare in rete».

Quello di Bisio è un messaggio all’apparenza semplice, ma ha un grande impatto, soprattutto in ambito social. Molti infatti quando commentano scrivono con la pancia piuttosto che con la testa. Si lasciano dunque andare a veri e propri orrori rendendo sempre difficile la comprensione. Anche in un ambito informale come quello dei social è sempre bene prestare attenzione a queste cose. Si fa presto infatti a prendere la spiacevole abitudine di non saper connettere 2 frasi in fila.