Condividi

A Varzi, vicino Pavia, la guardia di finanza ha arrestato la proprietaria di un asilo nido. La donna, di 50 anni, è ora ai domiciliari.

L’accusa è quella di maltrattamento su minori. Grazie alle telecamere nascoste, è emerso che l’insegnante schiaffeggiava e strattonava i piccoli, di età compresa tra uno e tre anni.

I microfoni, installati di nascosto dalla polizia, ha potuto dimostrare inoltre le minacce dell’educatrice: “Se vomiti ti metto fuori. Poi se diventi blu qualcosa faremo, dai“.

Ad un bambino a cui aveva dato uno schiaffo su una mano ha detto: “Adesso quando la mano è bordeaux forse capirai che la devi smettere”. La denuncia è arrivata anche per altre due educatrici dell’istituto.