Condividi

Sarebbero mezzo milione i turisti che hanno affollato le coste britanniche in questi giorni, nessuna norma rispettata, la situazione è fuori controllo.

É dovuto intervenire direttamente il ministro della salute britannico Matt Hancock dopo che le spiagge inglesi sono state praticamente prese d’assalto dai bagnanti in questi giorni, rendendo così vane tutte le norme per prevenire il contagio nonostante la curva epidemica sia in ascesa.

“Non dobbiamo buttare via così tutto il duro lavoro che abbiamo fatto per combattere il coronavirus”: ha avvertito il ministro, “minacciando” anche di tornare al lockdown se il comportamento dei cittadini non sarà consono alle restrizioni di sicurezza.

“Voglio che tutti possano godere di spiagge, mare e sole ma la chiave è farlo nel rispetto delle regole: stai con la tua famiglia, stai lontano dalle altre famiglie. Abbiamo quel potere ma sono riluttante a usarlo perché le persone hanno dovuti subire un blocco piuttosto duro e voglio che tutti possano godersi il sole ma questo va fatto con criterio” ribadendo che se le norme non saranno rispettate immediatamente “allora prenderemo provvedimenti” comunica Hancock.

L’area nella nota zona marittima di Bournemouth ieri era letteralmente colma di turisti che hanno creato ingorghi ed assembramenti dalle strade alle spiagge. Sarebbero stati almeno mezzo milione i visitatori nella zona, comunicano le forze dell’ordine.