Condividi

Triste vicenda quella accaduta all’esterno del liceo Alfano I di Salerno. Lì, due ragazze, sono state aggredite da alcuni esponenti di Forza Nuova, facenti parte di Lotta Studentesca. Una delle ragazze ha reagito nel momento in cui le hanno detto: “Tu sei donna non puoi parlare”, “Stai zitta vai a casa a lavare i piatti”.  Dopo la reazione, è stata aggredita da uomini ben più grandi di lei che l’hanno colpita più volte in faccia.

Studentessa Aggredita

La vicenda è stata resa nota dall’Unione Studenti Salerno. I fatti sono accaduti subito dopo l’orario scolastico. In quel momento però non c’era nessun insegnante poiché impegnati in una riunione sindacale. Lunedì però i docenti faranno sia richiesta per una pattuglia all’esterno della scuola, sia richiesta per il divieto di volantinaggio.

Secondo quanto riportato ad un’insegnante, le due ragazze erano molto spaventate ma non hanno sporto denuncia. L’Unione Studenti di Salerno fa sapere che “lunedì alle ore 8.30 un presidio davanti il Liceo Alfano, per urlare il nostro antifascismo e la nostra netta opposizione a questo clima di odio e violenza e in solidarietà alle nostre compagne”.

Sulla vicenda è intervenuto anche il sindaco di Salerno Vincenzo Napoli: “Sono stato informato di un episodio allarmante che si sarebbe verificato stamattina, all’esterno di un istituto scolastico, che ha coinvolto due studentesse salernitane aggredite da un gruppo di neofascisti alla fine delle lezioni. Ne sarebbe nato un alterco verbale degenerato in una aggressione fisica nei confronti delle due ragazze”.

E dunque prosegue: “Se così fosse, sarebbe gravissimo. Manifestare le proprie idee, politiche e non solo, non può generare simili violenze. Siamo in contatto con il dirigente scolastico dell’Istituto per avere notizie dettagliate e, soprattutto, per valutare azioni concrete per evitare che episodi del genere possano ripetersi”.