Categorie
Attualità

Tre Fratellini di 9, 7 e 3 Anni Trovati Morti in Casa: “Dramma Inconcepibile”


È giallo per la morte di 3 fratellini, trovati privi di vita in Irlanda. La tragedia familiare, avvenuta precisamente in un sobborgo di Dublino, si infittisce. Nella serata di venerdì 24 gennaio, gli agenti della polizia locale hanno ricevuto una particolare chiamata di allerta. Una volta arrivati nell’abitazione indicata, hanno rinvenuto un biglietto in cui vi era scritto: “Non andate sopra…chiamate il numero delle emergenze”.

Preoccupate dal messaggio, le Forze dell’ordine hanno fatto irruzione nell’appartamento e hanno fatto la macabra scoperta. Al piano superiore, giacevano i corpi senza vita dei tre fratellini McGinley: Conor (di 9 anni), Darragh (di 7 anni) e Carla (3 anni). Sulla scena del crimine, si trovava quella che si presume fosse la mamma. La donna è stata immediatamente trasportata e ricoverata all’Ospedale Universitario di Tallaght.

tre fratellini

Attualmente, le indagini sono ancora in corso. Gli inquirenti non sono in grado di definire come siano morti i piccoli né chi sia il responsabile. Infatti, non è stato ancora disposto alcun fermo. Inoltre, nei prossimi giorni, verranno eseguite le autopsie sui corpi dei fratellini, in modo da comprendere le circostanze del terribile decesso. Però, non sono state diffuse ulteriori informazioni sulla tragedia, in modo da garantire il massimo riserbo, come richiesto dal papà delle vittime.

Comunque, Emer Higgins, un consigliere della zona, ha definito l’evento come una “tragedia inimmaginabile”. A riguardo, ha spiegato che il luogo in cui è avvenuto il delitto è caratterizzato da una comunità molto piccola e affiatata, nonché una zona particolarmente tranquilla. In effetti, ha spiegato: “È semplicemente impensabile che qualcosa del genere sia potuto accadere nella porta a fianco”.


In aggiunta, in queste ore, a seguito della rimozione dei corpi, i vicini e i parenti della famiglia stanno portando dei fiori, davanti all’uscio dell’appartamento. Investigatori e agenti, però, presidiano l’intera area.

Lascia un commento