Condividi

Stefano, un cane volpino, non si era più mosso dall’ingresso dell’ospedale di Mazarino (Caltanissetta), in cui tre anni fa il suo padrone era stato ricoverato, senza uscirne più. Ora il fedele cagnolino è deceduto, forse travolto da un’auto.

Stefano

Gli infermieri del nosocomio lo avevano eletto a loro mascotte e se ne prendevano cura. Quando lo hanno trovato in fin di vita hanno immediatamente contattato un veterinario. A Live Sicilia, l’operatore Salvo Bonaffini racconta: “È stato probabilmente investito e quando ci siamo resi conto che non c’era più nulla da fare ci si è spezzato il cuore. Nonostante le ferite, si era trascinato fino all’ingresso dell’ospedale, dove ha sperato, fino all’ultimo, di incontrare nuovamente il suo padrone”.

Era dal giorno del ricovero del suo proprietario, nel 2016, che Stefano stazionava nei pressi dell’ospedale, conosciuto e coccolato da tutti. Molte persone avrebbero voluto prenderlo con sé, ma Bonaffini afferma che non si lasciava avvicinare facilmente.

Sul web l’infermiere ha pubblicato un commosso ricordo: “Caro Stefano, sei stato una testa dura. Tanti ti avrebbero voluto adottare, ma tu niente, volevi rimanere lì ad aspettare il tuo padrone. Più volte abbiamo provato a prenderti per darti un futuro migliore, una casa, ma tu volevi essere libero di aspettare davanti all’ospedale. Ci lasci un grande vuoto perché in tanti ci eravamo affezionati, anche se non era facile nemmeno farti una carezza. Grazie perché a molti di noi hai dato una lezione di vita e di veri principi di amore. Ti chiedo perdono se non siamo stati capaci di proteggerti abbastanza. Ci mancherai tantissimo, spero tanto che tu ora possa stare vicino al tuo padrone“.