Condividi

Una brutta storia di violenza ed ignoranza arriva da una scuola di Sant’Anastasia, nel napoletano. Una studentessa di 17 anni dell’Istituto Luca Pacioli, malata di cancro, è stata infatti vittima di bullismo, tramite offese, minacce ed aggressioni fisiche.

malata di cancro

La vicenda, pubblicata su Il Mattino, vede protagonista Alessia (nome di fantasia), una ragazza affetta da melanoma colpita da ripetuti atti di bullismo da parte di una sua compagna di classe, a causa delle terapie aggressive a cui si sta sottoponendo.

Le aggressioni fisiche hanno addirittura costretto Alessia a doversi far curare al Pronto Soccorso. E’ stato proprio il referto medico della studentessa a far partire la denuncia dei genitori alle forze dell’ordine: il 27 settembre Alessia è giunta al Pronto Soccorso dell’Ospedale del Mare di Napoli con lesioni ed escoriazioni.

Secondo quanto si è appreso già il giorno prima la ragazza era stata presa di mira con offese ed ingiurie, senza conseguenze fisiche. Anche al provveditorato scolastico della Regione Campania è arrivata la denuncia. Nei documenti si legge: “In virtù della sua malattia, la 17enne è stata oggetto di scherno e ha necessitato in passato del supporto psicologico richiesto dall’Asl“.

Oltre alla violenza fisica, infatti, Alessia è stata vittima anche di quella psicologica da parte della compagna di classe, che in molte occasioni le avrebbe detto: “Devi morire”.