Categorie
Attualità

La Rai Sospende all’Ultimo Momento “Stanotte con Caravaggio” di Alberto Angela

Cambio di programma inaspettato sulla rete di Rai1, alle 21.25 doveva andare in onda lo speciale Stanotte con Caravaggio, condotto da Alberto Angela. Al suo posto è stata trasmessa una replica di Stanotte a Pompei.

Stanotte con Caravaggio
TUTTO ALL’ULTIMO MOMENTO

Un cambio inaspettato quello nel palinsesto di Rai1, alle 21.25 di ieri, martedì 8 dicembre, avrebbe dovuto andare in onda l’atteso speciale condotto da Alberto Angela Stanotte con Caravaggio. Così però non è stato, e al suo posto è stato trasmessa una replica di Stanotte a Pompei.

Michelangelo Merisi, noto anche come Il Caravaggio, nasce a Milano nel 1571 e muore a Porto Ercole nel 1610. Alcuni dei suoi dipinti più famosi sono: Giuditta e Oloferne, Bacco adolescente, I bari, Martirio di San Matteo, Deposizione, Fanciullo con canestro di frutta e tanti altri.

Caravaggio è un personaggio misterioso e controverso, ed è per questo motivo che Alberto Angela ne è particolarmente affascinato, nel settimanale Tv Sorrisi e Canzoni spiega: “La sua vita è come i suoi quadri: tanto buio, poi un’esplosione di luce che illumina un’immagine. E poi di nuovo buio. Ci sono periodi in cui nessuno sapeva dove fosse. E forse proprio uno di questi è all’origine della sua indole violenta”

LEGGI ANCHE: Alberto Angela Infuriato: “Lascia Stare mio Figlio!” e Arriva Anche La Polizia

L’artista soffriva della cosiddetta “sindrome di Rambo” ossia un disturbo psicologico che fa si che i reduci (era stato mercenario per alcuni anni), non riescano più ad inserirsi nella società. Divenendo violenti, Caravaggio infatti uccise un uomo in una rissa, entrava ed usciva continuamente di galera, ma nonostante ciò è considerato uno dei maestri dell’arte, realizzando un patrimonio artistico assolutamente inestimabile. Il conduttore ha svelato che nello speciale sono stati introdotti alcuni spezzoni della miniserie trasmessa nel 2008 in cui Caravaggio era interpretato da Alessio Boni, in studio sarà presente anche il direttore della fotografia che spiegherà come l’artista sia stato influente anche nel cinema.