Categorie
Attualità

22 Dipendenti Rilevano L’Azienda in Crisi e Riescono Addirittura ad Assumere Altre 17 Persone



Passione e lavoro permettono nuove assunzioni a 22 operaie che hanno rilevato l’azienda in crisi in cui lavoravano

azienda

Intraprendenza, passione e tanta voglia di lavorare sono state le motivazioni che hanno spinto ben 22 donne a tentare in un’impresa che sembrava disperata. La loro azienda era sull’orlo del fallimento, ma hanno deciso di rilevare l’attività nonostante la crisi.

Donne imprenditrici che sono un esempio da seguire. Hanno inaugurato il nuovo centro Moda Polesano assumendo altri 17 operai necessari all’attività.

Una nuova vita all’azienda

Le operaie che ora sono diventate imprenditrici hanno raccontato la loro storia. Il lavoro scarseggiava e gli era stato comunicato a breve il licenziamento con chiusura totale dell’azienda. Una notizia sconfortante che ha gettato le lavoratrici nel panico, ma non si sono lasciate abbattere da questa prospettiva.


Rimanere senza lavoro è una notizia brutta, secondo quando ammesso da una delle socie, ma è stata anche la spinta adatta per trovare una soluzione. Per riuscire a salvare il lavoro si sono unite in una nuova società tutte le operaie, ben 22 donne, che hanno deciso di tentare la fortuna.

In un periodo non florido per gli affari con un’inflazione galoppante e crisi costante sembra assurdo poter rilevare un’azienda e cercare di salvare il salvabile per non perdere il lavoro.

Il momento della riscossa

Molti i mesi in cui si è andati in passivo con i conti della società, ma si sono lasciate andare. Hanno ripreso la produzione, ricercato i vecchi clienti e sono riusciti a catturarne di nuovi. Un lavoro costante, senza orari che ha permesso la rinascita dell’attività e un aumento notevole delle richieste dei clienti.

Un’avventura che è sempre stata incerta, ma la loro ripresa ha permesso di assumere altro personale necessario. Ora hanno inaugurato il nuovo Centro Moda Polesano in una manifestazione dove erano testimoni anche il comune e gli enti sindacali.

Un esempio da seguire per portare sempre avanti il proprio lavoro anche nei momenti più critici.

Lascia un commento