Condividi

Grazie ad una gara di solidarietà a cui hanno partecipato milioni di italiani che hanno donato somme grandi e piccole, Sebastiano, 15enne siciliano colpito da tumore al cervello, è stato sottoposto nelle scorse ore ad un intervento chirurgico a Sidney ed è ora convalescente.

sebastiano

Il padre aveva raccontato la sua vicenda su Facebook, commuovendo tutto il Paese che si è dato da fare per raccogliere il denaro necessario all’intervento, in una battaglia contro il tempo. In sole tre settimane, tramite una colletta nazionale e internazionale, sono stati così raccolti 40mila euro e altri 30mila nelle ultime 7 ore per poter far andare Sebastiano in Australia dove è stato operato.

Il delicato intervento, eseguito al Centre for Minimally Invasive Neurosurgery da Charles Teo e dalla sua equipe medica, è durato ben 14 ore contro le 7 che i dottori avevano inizialmente comunicato a Giovanni, il padre del ragazzo. Per fortuna l’intervento è riuscito e adesso Sebastiano si sta riprendendo, anche se la fase di recupero sarà molto lunga.

La sua odissea è cominciata lo scorso ottobre, quando il ragazzo ha accusato un fortissimo mal di testa. E’ stato portato in ospedale, dove gli è stata diagnosticata una gravissima neoplasia al cervello, un caso molto raro. Sebastiano è stato subito operato ed è stato poi sottoposto ad altri esami e visite in vari ospedali italiani. L’unica speranza era di farlo operare a Sidney, ma l’intevento prevedeva un costo di 70mila dollari.

Tramite appelli on line in poche settimane si era raggiunta la cifra di 40mila dollari, insufficienti a raggiungere l’obiettivo. Il passaparola si è fatto allora più insistente ed alla fine si sono raccolti in pochissimo tempo i restanti 30mila euro.