Categorie
Attualità

“Abbiamo Rapito La Donna che Ami” e gli Chiedono 150mila Euro: 49enne si Uccide


Arrestati un uomo e una donna per istigazione al suicidio, dopo aver estorto denaro all’uomo che ha finito per impiccarsi.

Avrebbero estorto grosse somme di denaro e spinto al suicidio un uomo, si tratta di una coppia di Santo Stefano di Camastra nel Messinese.

Finiscono ai domiciliari così Gabriel A. di 26 anni e la compagna di 24 Grazia Maria D.M., la vittima caduta in mano al loro piano era stata trovata senza vita per auto-impiccagione nella sua abitazione il 15 febbraio.

A quanto è emerso delle indagini da parte dei carabinieri i due avevano totalmente manipolato la vittima, un 49enne padrino del figlio dei due giovani, spogliandolo così da tutti i suoi averi. Si erano impegnati nel fargli credere che la donna di cui era innamorato, sorella del 26enne coinvolto fosse stata rapita da dei malviventi, i quali continuavano a chiedere denaro per non farle male. Nel giro di un anno i due sono riusciti a ricavare una cifra di circa 150mila euro, infatti l’uomo aggirato non solo ha dato tutto quello che possedeva pensando di salvare la donna, ma ha anche finito per far sprofondare nei debiti la famiglia che ha dovuto svendere diverse proprietà per far fronte ai soldi richiesti.

Ovviamente anche i familiari della vittima non erano a conoscenza della truffa in corso, bruciando così risparmi e vari capitali. Le pressioni rivolte al truffato erano davvero pesanti e insistenti, riducendolo così completamente succube psicologicamente dei delinquenti. Si sarebbe addirittura prodigato in furti e truffe pur di trovare ulteriore denaro, alla fine sopraffatto dalla situazione si è impiccato nel suo appartamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *