Condividi

Questo anno scolastico, caratterizzato da tanti episodi di violenza all’interno degli istituti scolastici, giunge ormai al termine. Ancora riportiamo un caso di aggressione nei confronti di una docente.

La protagonista è stavolta Francesca Redaelli, di anni 60, professoressa di inglese presso l’istituto “Albinoni” di Caselle di Selvazzano in provincia di Padova.

Insegnare Ancora

L’insegnante è stata aggredita da una mamma che non avrebbe accettato la media del 4 del figlio che rischierebbe in questo modo la bocciatura. Redaelli parla alla Repubblica dove confessa di essere frastornata per quanto accaduto ma anche grata a chi le sta vicino con solidarietà.

Così racconta la professoressa la triste vicenda che l’ha vista protagonista: “Lei si presentava a scuola a ogni ora, anche fuori dall’orario di ricevimento. Pretendeva di parlare con me e i miei colleghi, lasciava anche lettere scritte a mano. Ma se un ragazzo merita 4 perché gli devo dare 6? Posso dire che non regalo voti, non lascio il mio numero di telefonino e non faccio gruppi WhatsApp con gli studenti, mantengo sempre la giusta distanza e non credo che possa essere una colpa”.