Condividi

Davvero una scoperta triste e assurda quella fatta dai carabinieri della compagnia di Anagni, in un’abitazione in via Colle della Formica. Il proprietario di casa aveva ricevuto una telefonata dalla madre che lo avvisava del fatto che non aveva più notizie dell’uomo che aveva preso in affitto la stessa casa. Per cui aveva deciso appunto di chiamare i militari.

Ed ecco la scoperta: Alessandro Testa, professore 40enne originario della zona dei Castelli Romani, che insegnava nel Liceo Classico D. Alighieri, si trovava privo di vita nel suo letto, con attorno delle scatole di medicinali. Già dallo scorso week end la sua automobile era stata vista parcheggiata sotto casa ed inoltre l’insegnante non si presentava a scuola già da diversi giorni.

alessandro testa

Dopo quella del tecnico del liceo scientifico di Ceccano Santino Di Folco e quella di venerdì scorso dell’ingegnere di Alatri Luigi Vecchione, l’assurda morte di Testa è già la terza in poche ore nell’ambito scolastico della zona. E su tale morte andrà assolutamente fatta chiarezza nelle prossime ore.