Condividi

Durante la puntata in prima serata di Portobello, il programma storico ideato da Enzo Tortora e riportato in vita da Antonella Clerici su Rai Uno, la conduttrice ha dedicato alcuni secondi agli insegnanti italiani.

antonella clerici

Dopo aver raccontato la storia del maestro Livio Bruni, che approdò negli anni settanta in una scuola di campagna toscana dove i bambini entravano in classe dopo aver passato ore e ore nei campi o nelle stalle, la Clerici non ha saputo trattanere l’emozione di fronte a quella classe ricreata dopo quasi 50 anni. Anche lo stesso maestro non credeva a quello che aveva visto presentarsi davanti ai suoi occhi.

La commozione è stata inevitabile quando il maestro ha rieffetuato l’appello riconoscendo uno ad uno i suoi bambini, che aveva trattato in modo particolare in un’epoca scuola in cui l’educazione era basata su severità e punizioni corporali.

Prima di passare ad un nuovo inserzionista, Antonella Clerici ha voluto elogiare l’operato di tutti gli educatori ed insegnanti, affermando: “Queste bellissime storie commoventi ci fanno capire che gli insegnanti andrebbero strapagati per tutto il meraviglioso lavoro che fanno nelle loro classi